Come pubblicizzare alla radio

Come pubblicizzare alla radio uno spot di successo

La pubblicità radiofonica è una forma di strategia di marketing che utilizza la radio, sia le stazioni tradizionali che le radio satellitari e Internet, per promuovere un prodotto o un servizio. È una forma di pubblicità meno costosa in molti casi, soprattutto rispetto alla pubblicità televisiva.

Con il progresso della tecnologia, gli annunci radiofonici stanno migliorando in termini di qualità. Nonostante la concorrenza di altre forme di pubblicità, Nielson Audio riporta che 243 milioni di persone ascoltano la radio e possono ascoltare la pubblicità.

Analizziamo alcune nozioni di base sulla pubblicità radiofonica per aiutare le piccole imprese a essere più intelligenti con il modo in cui acquistano annunci radiofonici e se ne hai bisogno, puoi seguire Corsi online su questo argomento.

Stazioni radio

Una specifica stazione radio  determina il pubblico a cui si rivolgono inserzionisti. Alcuni delle stazioni radio più comuni trattano:

  • Top 40
  • Rock progressivo
  • Alternativa
  • Rock classico
  • Oldies d’oro
  • Christian Rock
  • Notizie e Talk Radio
  • Classico
  • Contemporaneo per adulti
  • Facile da ascoltare

Quale stazione è migliore in base al target di pubblico

Quale stazione è migliore in base al target di pubblico

Il formato di ogni stazione influisce su quale gruppo è in genere il nucleo demografico che una stazione raggiungerà. Quanto segue ti darà un’idea di quale formato si rivolge a quale tipo di ascoltatore.

  • Adolescenti 12-17 anni – Principalmente Top 40, urbano, alternativo
  • Adulti 18-24 – Top 40, Alternativa, Preferenza urbana
  • Adulti 25-34 – Alternativa, Rock, Top 40, Urban, Adult Contemporary
  • Adulti 35-44 – Rock, Adult Contemporary
  • Adulti 45-54 – Oldies, Adult Contemporary
  • Adulti 55-64 – Classica, New Adult Contemporary
  • Adulti 65+ – Standard per adulti, Classica, Notizie

Tipi di spot radiofonici

Tipi di spot radiofonici

Gli annunci radiofonici sono chiamati spot e le aziende li acquistano per promuovere il loro marchio. La pubblicità radiofonica è ulteriormente suddivisa in tre tipi: lettura dal vivo, sponsorizzazione o spot prodotto. Quelle aziende che vogliono promuovere i loro prodotti e servizi devono scegliere il tipo di pubblicità radiofonica per cui vogliono pagare.

Una stazione radio ha un inventario del tempo pubblicitario di circa 18 minuti all’ora, che vende con incrementi di 15 secondi, 30 secondi e 60 secondi.

Lettura dal vivo

La lettura dal vivo avviene più spesso durante gli eventi. I commentatori dell’evento eseguiranno letture dal vivo, leggeranno il marchio ad alta voce e sperano che la rapida pubblicità del prodotto raggiunga più persone. Anche i conduttori radiofonici che hanno molti follower e sono conosciuti nel settore vengono assunti per leggere dal vivo un annuncio pubblicitario.

Eventi di trasmissione in loco

I conduttori radiofonici sono celebrità locali e regionali a pieno titolo. Molte persone li seguono e hanno un’affinità nell’ascoltare determinate personalità in onda. Molte volte le stazioni radio offrono eventi in loco ai loro inserzionisti. Ciò include la personalità in onda che viene nella sede dell’attività e trasmette in diretta per cercare di convincere i fan a venire all’attività.

Sponsorizzazioni

La sponsorizzazione è un altro tipo di pubblicità radiofonica solitamente inserita in segmenti di traffico, meteo o risultati sportivi all’interno di uno spettacolo. Ad esempio, l’annunciatore dirà agli ascoltatori che un certo marchio ha sponsorizzato il segmento. Questo tipo di pubblicità viene solitamente utilizzato per scopi di branding e può aiutare ad aumentare il riconoscimento del nome.

Spot prodotti tradizionalmente

Infine, gli spot prodotti sono le pubblicità radiofoniche in piena regola che utilizzano dialoghi, doppiatori, una storia e/o un jingle. Queste pubblicità informative incoraggerebbero gli ascoltatori ad acquistare prodotti e servizi da una determinata attività.

Quanto costano gli annunci radiofonici?

Quanto costano gli annunci radiofonici

Le stazioni radio possono definire i prezzi in molti modi, ad esempio il numero di persone che ascoltano il tuo annuncio, i dati demografici del pubblico della stazione radio, la domanda di uno spot pubblicitario, eventi speciali o se la sua settimana Sweeps (i periodi dell’anno in cui le stazioni radio sono giudicati e ricevono i loro voti). Ma al suo interno, la seguente equazione viene utilizzata per definire il costo della pubblicità radiofonica.

Numero di persone che ascoltano x costo per raggiungere 1.000 ascoltatori (CPM) = costo della pubblicità per spot

La tariffa CPM varierà notevolmente da stazione a stazione (a seconda della programmazione) e da mercato a mercato (a seconda delle dimensioni).

  • La tariffa CPM media è compresa tra 12 e 16 euro per scegliere come target ascoltatori tra i 18 e i 49 anni.
  • Il tasso CPM medio è compreso tra 8 e 12 euro  per il pubblico di oltre 50 anni.
  • I costi della tarda serata e della notte saranno inferiori a causa dell’inventario e del numero di utenti in ascolto.

Vantaggi della pubblicità radiofonica

Vantaggi della pubblicità radiofonica

Alcune persone potrebbero pensare che la pubblicità radiofonica stia diventando obsoleta a causa della prevalenza di Internet e di altre piattaforme pubblicitarie correlate. Tuttavia, non è così: milioni di persone in Italia stanno ancora ascoltando la radio, con la maggior parte di loro che ascolta dall’interno del proprio veicolo o da casa. Molte aziende stanno ancora destinando budget di marketing alla radio per sfruttare i vantaggi elencati di seguito.

Targeting selettivo

Ogni stazione radio del tuo mercato si rivolgerà a specifici segmenti demografici e di mercato. Questi sono solitamente definiti dalla programmazione, dal tipo di musica riprodotta, dalla personalità in onda e dall’ora del giorno in cui verrà pubblicata la tua pubblicità.

Frequenza aumentata

La pubblicità radiofonica è definita da molti come un mezzo di frequenza. Ciò significa che, a differenza della pubblicità televisiva (che si basa sulla portata e sulla presentazione visiva), la radio si basa sulla ripetizione, ovvero la frequenza del messaggio, per essere efficace.

Riprodurre la tua pubblicità più volte (alcuni dicono che ci vogliono 3 volte per ascoltare un punto prima di interiorizzarlo, riconoscerlo e ricordarlo) assicurerà che i tuoi ascoltatori conoscano il tuo prodotto o servizio.

Più memorabile

Gli annunci radiofonici possono essere più memorabili rispetto agli annunci scritti e visivi. Secondo i ricercatori, il suono può essere immagazzinato efficacemente all’interno della memoria più a lungo delle immagini. Ecco perché alcune aziende stanno facendo del loro meglio per creare un jingle memorabile che rimarrà nella mente di chi lo ascolterà.

Conveniente

La pubblicità radiofonica è conveniente rispetto alla pubblicità televisiva e stampata. Solitamente il costo per la realizzazione dello spot, se non ne possiedi uno, sarà compreso nel prezzo della campagna pubblicitaria radiofonica.

Poco tempo per il mercato

Quando si crea una pubblicità televisiva o stampata, il lasso di tempo necessario per produrre un singolo annuncio pubblicitario o cartaceo sarebbe di settimane o addirittura mesi. Tuttavia, con la pubblicità radiofonica, un conduttore radiofonico può pubblicizzare il prodotto o il servizio in un istante.

Svantaggi della pubblicità radiofonica

Svantaggi della pubblicità radiofonica

Scarsa attenzione

Uno degli svantaggi più diffusi della pubblicità alla radio è la scarsa attenzione delle persone che ascoltano. Molte persone cambiano canale alla radio durante la guida o sono troppo concentrate sulla strada per prestare attenzione a ciò che viene detto.

Mancanza di appeal visivo

Rispetto alla televisione che utilizza il senso della vista e del suono, la pubblicità radiofonica ha un impatto solo su uno dei cinque sensi: il suono.

Un modo per compensare questo problema consiste nell’utilizzare ulteriori canali pubblicitari di cui dispone la stazione radio, ad esempio l’acquisto di annunci sul proprio sito Web o la sponsorizzazione di eventi.

L’acquisto può essere impegnativo

Le stazioni radio hanno rappresentanti di vendita regionali che offrono anche spot a marchi più grandi. Spesso, questi spot sono pianificati con largo anticipo e sottraggono l’inventario ai nuovi inserzionisti; quindi, a volte, il processo per ottenere il punto desiderato, quando l’inventario è basso, può essere difficile.

Suggerimenti per la pubblicità radiofonica

Suggerimenti per la pubblicità radiofonica

 

  • Assumi un buon scrittore in grado di creare annunci pubblicitari interessanti.
  • L’annuncio deve essere breve, semplice e incentrato su un singolo messaggio.
  • Usa dialoghi, interviste o storie per presentare il prodotto.
  • L’annuncio dovrebbe essere diretto al punto e includere un CTA che vuoi che l’utente prenda – ricorda che è molto probabile che sia nella sua auto, quindi rendi l’azione facile e memorabile.
  • Fornisci un accordo o un hook all’interno del messaggio.
  • La pubblicità dovrebbe anche avere una storia distinta e dovrebbe fare appello alle proprie emozioni e alla logica.
  • Una buona pubblicità radiofonica dovrebbe avere un doppiatore di talento e un direttore di produzione che trasformerebbero l’esperienza degli ascoltatori.

Statistiche attuali sulla pubblicità radiofonica

Statistiche attuali sulla pubblicità radiofonica

  • Ogni settimana, quasi il 92% della popolazione totale italiana si sintonizza sulla radio. La maggior parte di coloro che amano ascoltare la radio sono persone che guidano, stanno a casa o lavorano.
  • Ogni giorno, circa il 59% della popolazione italiana ascolta un programma radiofonico.
  • Il 25% di chi ascolta la pubblicità alla radio acquista il prodotto pubblicizzato dopo averlo sentito dalla radio.
  • La radio è una delle forme di media più accessibili al mondo oggi, nonostante la prevalenza di Internet e della televisione.

Come misurare il successo dei tuoi annunci radiofonici

Come misurare il successo dei tuoi annunci radiofonici

È possibile determinare l’impatto di una pubblicità radiofonica confrontando i dati di vendita, i visitatori fisici e/o il traffico del sito Web prima e dopo la campagna pubblicitaria. Si consiglia di utilizzare un numero di telefono univoco o l’indirizzo del sito Web che può essere attribuito solo alla pubblicità radiofonica. Questo ti aiuterà a monitorare meglio la risposta che ricevi dalla tua pubblicità radiofonica.

Definizioni chiave della pubblicità radiofonica

Definizioni chiave della pubblicità radiofonica

  • Valutazione media di un quarto d’ora (Rating AQH) – questo è il numero totale di persone che ascoltano un programma radiofonico per cinque minuti ogni 15 minuti.
  • Costo per mille (CPM): questo termine è anche noto come costo per mille ed è un termine di marketing utilizzato per identificare il prezzo per ogni mille impressioni, soprattutto se eseguito su un sito Web o una radio. Ad esempio, per coloro che volevano pagare per la loro pubblicità radiofonica, devono parlare con la stazione radio e identificare il loro costo per mille. Se la radio richiede un CPM di 1 euro, significa che l’inserzionista, per ogni mille impressioni, deve pagare 1 euro.
  • Gross Rating Point (GRP) – è un termine ampiamente utilizzato nella pubblicità, che misura l’impatto di un annuncio pubblicitario. Per calcolarlo occorre ricavare la percentuale del mercato target raggiunto dall’annuncio e poi moltiplicarla per la frequenza di esposizione.
  • Costo per punto (CPP): questo è il costo di cui un inserzionista ha bisogno per raggiungere il suo obiettivo particolare quando fa pubblicità tramite la radio.
  • Net Reach: si riferisce al numero totale di persone che ascolteranno almeno una volta un annuncio pubblicitario trasmesso alla radio.
  • Cume Person – abbreviazione di “pubblico cumulativo”. È il numero di ascoltatori che ascoltano una stazione radio per almeno cinque minuti durante un qualsiasi periodo di tempo.
  • Cume esclusivo: questo termine si riferisce al numero di persone che ascoltano esclusivamente una singola stazione radio in un determinato giorno o ora.
  • Valutazione: questo è il numero totale di famiglie che ascoltano una particolare stazione radio o programma per un determinato periodo di tempo. I programmi radiofonici più popolari hanno valutazioni più elevate rispetto ai loro concorrenti e, nel corso degli anni, il sistema di valutazione è diventato il punto di riferimento per le stazioni radio che si fanno pagare più o meno.
  • Share: questa è la percentuale di radio sintonizzate su una particolare stazione radio in un intervallo di tempo specifico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.